FANDOM


Nato a Bari nel 1955, inizia gli studi musicali in giovanissima età. Frequenta i corsi di violoncello con Willy La Volpe, composizione con Bruno Mazzotta e strumentazione per banda con Michele Ventre presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, affiancando gli studi classici presso il Liceo “Vittorio Alfieri” di Napoli.

Inoltre si perfeziona in strumentazione per banda con il maestro Vincenzo Alise. Frequenta i corsi di pianoforte con Fedora Iazzetti, alta composizione con Rodolfo Cicionesi, musica sperimentale con Mauro Bortolotti e direzione d’orchestra con Giuseppe Ruisi.

I Primi Incarichi:

Inizia l’attività concertistica con vari gruppi partenopei tenendo concerti in Italia ed all’ Estero. Collabora, in qualità di solista, con il Maestro Roberto De Simone. Nel 1982 viene scritturato, in qualità di primo violoncello, per le opere Tosca, Rigoletto e Otello, con l’orchestra dell’ Opera di Roma sotto la direzione dei Maestri Giuseppe Morelli, Danilo Belardinelli e Giuseppe Ruisi. Nello stesso anno vince il Concorso Nazionale bandito dal Teatro S. Carlo di Napoli. Collabora con musicisti quali Riccardo Muti, Lorin Mazel, Francesco Molinari Pradelli, Gustav Kuhn, Daniel Oren, Massimo Pradella, Franco Caracciolo, Giuseppe Patanè. Nella stagione artistica 1991-1992 intraprende (come Direttore d’ Orchestra) una tournèe con l’ Orchestra Nazionale dell’opera di Cuba, esibendosi in oltre 80 teatri italiani, tra cui il Donizetti di Bergamo, il Comunale di Reggio Emilia, il Ponchielli di Cremona e il Comunale di Pisa.

Gli Anni Partenopei:

Dal 1983 al 1990 è stabile presso il Teatro San Carlo di Napoli. Nello stesso periodo vince un’ audizione presso l’ Orchestra Alessandro Scarlatti della Rai di Napoli. Dal 1992 inizia una collaborazione con il Teatro Bellini di Napoli sia come Direttore che come Compositore. Suoi infatti sono i musicals (scritti in collaborazione con il Regista e Drammaturgo Tato Russo) “Viva Diego”, (Teatro Bellini), “ I promessi sposi”, (Teatro Nazionale di Milano), Il ritratto di Dorian Gray” (Teatro Sistina di Roma). Collabora inoltre come Orchestratore per spettacoli: “ Vedova allegra” (di cui dirige una edizione per la regia di Renzo Giacchieri al Teatro Comunale di Pisa), “ Masaniello”, “Operettissima”.

Esperienze Internazionali:

Nel 1993 è invitato dal teatro Nazionale di Cuba per le opere Cavalleria Rusticana, Tosca, Boheme, Macbeth, Rigoletto, Norma, Manon Lescaut. Collabora con il Maestro Peter Maag per la messa in scena della passione secondo Matteo di J.S.Bach. Direttore di oltre 500 concerti in Italia ed all’estero, con solisti internazionali (Sandro Verzari, Nello Salza, Francesco Nicolosi , Danilo Rossi, Mariella Devia (nella foto a destra), Alfredo Persichilli), con l’ Orchestra G. Verdi di Salerno, dirige un vastissimo repertorio lirico e sinfonico. Successivamente prende parte (ovviamente in veste di Direttore) al concorso internazionale di voci nuove “Vissi d’Arte”, con il soprano Mirella Freni.

Un Impegno Continuo:

Nel 2003 cura l’orchestrazione e la direzione delle musiche composte da Eugenio ed Edoardo Bennato (in foto) per il film prodotto dalla MEDUSA “Totò Sapore”. Nel 2004 tiene un concerto in prima mondiale con L’orchestra internazionale della Campania, con la quale dirige una composizione per viola del maestro Giuseppe Cotrufo (brano da lui trovato nella biblioteca del conservatorio di Napoli). Al suo fianco, la prima viola della Scala Danilo Rossi. E’ direttore principale del premio internazionale Luigi Francavilla, Manifestazione che nel corso degli anni ha premiato artisti quali: Salvatore Accardo, Mariella Devia, Alfredo Persichilli, Danilo Rossi e Ennio Morricone. In campo bandistico è stato direttore dei più rinomati complessi, tra cui è importante annoverare: “Mottola”, “Squinzano”, Ceglie Messapica”, “San Giorgio Jonico”, “Acerra”, “Chieti”, “Benevento” e “Bracigliano”. Vincitore del Primo Premio al Concorso Bandistico di Castellaneta con una sua trascrizione del Macbeth di G.Verdi. Sono varie le sue pubblicazioni in campo didattico: 10 studi in stile dodecafonico, Trattato sugli strumenti traspositori, Elementi di armonia: Il divertimento nella fuga. E’ autore di una messa di requiem per soli, coro, orchestra banda e gruppo etnico, pezzi per orchestra e musica originale per banda. Un quartetto d’archi ed un trio con pianoforte. Un sestetto per oboe, clarinetto, fagotto, corno, tromba e trombone, e pezzi vari per pianoforte. Il suo nome lo troviamo nel dizionario dei musicisti a cura del maestro Otello Calbi.

I Nostri Giorni:

Attualmente è ordinario della cattedra di violoncello presso il conservatorio”San Pietro a Majella” di Napoli.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale